Una nuova tecnologia per lo screening dei bambini

La prima cosa di questo nuovo “Vision Analizer” (che è arrivato a completare la nostra già ricca strumentazione professionale) è che assomiglia molto ad una macchina fotografica ed esegue la misurazione alla distanza di 1 metro, quindi senza nessun contatto.
Ottimo quindi per bambini di qualunque età ed i soggetti non collaboranti perché effettua il controllo in condizioni di visione naturale: attira l’attenzione grazie a stimoli visivi ed acustici (luci lampeggianti, suoni…) e stampa un report delle rilevazioni effettuate per avere un quadro della situazione visiva.
Il sistema si basa sulla foto-retinoscopia eccentrica, rileva errori di refrazione come miopia, ipermetropia e astigmatismo, anomalie della vista e differenze tra i due occhi, deviazioni anche latenti degli assi visivi, dimensioni delle pupille, distanza interpupillare e inclinazione della testa… il tutto in pochissimi secondi.
Come poteva mancare nel nostro studio questo fantastico strumento?